Gli orienti di Artaud

10 – 17 marzo 2024
Artaud: poeta, attore, visionario, uno dei grandi profeti del teatro. 

Un “uomo-teatro” al centro della cultura del suo tempo, per più di un secolo studiato e discusso, per via delle sue affermazioni radicali e delle sue immagini, bellissime e difficili da decifrare proprio per la loro concretezza, che le rende ardue per chi non abbia avuto esperienze simili. 

Nell’agosto del 1931, in occasione dell’Esposizione coloniale di Parigi, Artaud assisté ad uno spettacolo di teatro danza balinese. Fu per lui una rivelazione, un incontro sulla via di Damasco. Ne scrisse subito una recensione, e in seguito tornò più volte sull’ argomento: “La novità del Teatro Balinese è stata quella di rivelarci un’idea fisica e non verbale, del teatro, secondo la quale il teatro sta entro i limiti di tutto ciò che può avvenire su un palcoscenico, indipendentemente dal testo scritto, mentre, come lo intendiamo noi occidentali, esso si confonde con il testo e finisce per esserne limitato”. 

Artaud non era un sognatore, un inventore di metafore. Usava la lingua con l’attenzione di un poeta. Poneva al teatro domande che gli venivano dalla scontentezza del presente. Ed è stato capace di riconoscere di colpo l’essenzialità di quel che gli poteva venire da una cultura teatrale lontanissima. 

Un’idea fisica e non solo verbale del teatro è un tema centrale per il Tascabile, che indaga le tradizioni secolari dei teatri asiatici cercandovi risposte e soluzioni pratiche alle problematiche della scena contemporanea occidentale. 

Alla relazione tra Artaud e “gli altri teatri” è dedicato “Gli orienti di Artaud”: una settimana di incontri, conferenze, esposizioni, proiezioni e spettacoli.

Dal 2024, alcuni dei temi artistici, culturali o sociali trattati dal Tascabile durante le attività proposte al Monastero del Carmine, verranno accompagnati da proposte letterarie. Brani, capitoli interi, saggi, libri e monografie presenti nella Biblioteca Teatrale Eurasiana (BTE).
Per “Gli orienti di Artaud” potete recarvi a questo link e troverete diverse monografie sui temi trattati.

10-17 MARZO 2024

Domenica

10
03

ARTAUD E I SUONI DELLA CRUDELTÀ
di Antonello Cassinotti
con Antonello Cassinotti, Giancarlo Locatelli, Damiano Grasselli e Paola Tognon

Quando: 17.00
Dove: Monastero del Carmine
Evento: Presentazione libro

da lunedì

11
03

a venerdì

15
03

L’ATTORE CHE DANZA
con I Wayan Bawa (Bali)

Quando: 18.00 – 20.00
Dove: Monastero del Carmine
Evento: Laboratorio di danza classica balinese maschile
per maggiori informazioni scrivere a
prenotazioni@teatrotascabile.org

L’ATTRICE CHE DANZA
con Ni Wayan Sekariani (Bali)  

Quando: 18.00 – 20.00
Dove: Monastero del Carmine
Evento: Laboratorio di danza classica balinese femminile
per maggiori informazioni scrivere a
prenotazioni@teatrotascabile.org

da lunedì

11
03

a domenica

17
03

ARTAUD E I SUONI DELLA CRUDELTÀ

Quando:
da lunedì a venerdì: 16.00 – 18.00
Sabato e domenica: 10.00 – 18.00 

Dove: Monastero del Carmine
Evento: Esposizione di collages

LE MASCHERE DI BALI

Quando:
da lunedì a venerdì: 16.00 – 18.00
Sabato e domenica: 10.00 – 18.00 

Dove: Monastero del Carmine
Evento: Esposizione di maschere, oggetti, costumi di scena e strumenti musicali balinesi

Martedì

12
03

STORIE DELL’ISOLA DELLA LUCE. IL PRINCIPE DI SABA
di Ferruccio Marotti

Quando: 20.30 – 21.15
Dove: Monastero del Carmine
Evento: Proiezione

STORIE DELL’ISOLA DELLA LUCE. LA CARRETTA DEI COMICI
di Ferruccio Marotti

Quando: 21.15 – 22.00
Dove: Monastero del Carmine
Evento: Proiezione

Mercoledì

13
03

STORIE DELL’ISOLA DELLA LUCE. LE COLONNE DEL TEMPIO
di Ferruccio Marotti

Quando: 20.30 – 21.15
Dove: Monastero del Carmine
Evento: Proiezione

DANCE AND TRANCE IN BALI
di Margaret Mead

Quando: 21.15 – 21.40
Dove: Monastero del Carmine
Evento: Proiezione

Giovedì

14
03

CALEIDOSCOPIO D’ORIENTE. UNA FANTASIA DI TEATRO DANZA CLASSICO INDIANO
del Teatro tascabile di Bergamo

Quando: 21.00
Dove: Monastero del Carmine
Evento: Spettacolo

Venerdì

15
03

OH… TU CHE MI SUICIDI !!!
con Antonello Cassinotti e Giancarlo Locatelli

Quando: 21.00
Dove: Monastero del Carmine
Evento: Lettura-Concerto

Sabato

16
03

LA BIBLIOTECA TEATRALE EURASIANA
con Anna Maria Testaverde

Quando: 18.00 – 18.30
Dove: Monastero del Carmine
Evento: Incontro inserito nell’iniziativa di Public Engagement del Dipartimento di Lettere, Filosofia, Comunicazione dell’Università degli studi di Bergamo

ARTAUD, BALI E ALTRE SPIGOLATURE SUGLI ORIENTI DEL TEATRO
con Matteo Casari

Quando: 18.30 – 20.00
Dove: Monastero del Carmine
Evento: Incontro inserito nell’iniziativa di Public Engagement del Dipartimento di Lettere, Filosofia, Comunicazione dell’Università degli studi di Bergamo – a seguire rinfresco

LA TRAGICA STORIA DEL RE BUNGKUT. DANZE CLASSICHE DELL’ISOLA DI BALI
con Ni Wayan Sekariani, I Wayan Bawa, Enrico Masseroli, Dario de Falco, Orchestra Gamelan Gong Cenik

Quando: 21.00
Dove: Monastero del Carmine
Evento: Spettacolo – PRIMA NAZIONALE

Domenica

17
03

DJIMAT. MASTER OF ART IN BALI
di Lucas Dragone e Vincent Fournier

Quando: 17.00 – 17.40
Dove: Monastero del Carmine
Evento: Proiezione

ANTONIN ARTAUD E I SUOI ORIENTI
con Florinda Cambria e Marcello Gallucci

Quando: 18.00 – 19.30
Dove: Monastero del Carmine
Evento: Incontro e dialogo con il pubblico

PRINCIPESSE, DEMONI E GUERRIERI. DANZE CLASSICHE DELL’ISOLA DI BALI
con Ni Wayan Sekariani, I Wayan Bawa, Enrico Masseroli, Orchestra Gamelan Gong Cenik

Quando: 21.00
Dove: Monastero del Carmine
Evento: Spettacolo – PRIMA NAZIONALE

IT · EN · ES