Laboratorio | Le jeu masqué

Per maggiori informazioni su costi dei laboratori e sulla possibilità di formule d’abbonamento (laboratorio e spettacoli oppure laboratorio, spettacoli e alloggio) scrivere a prenotazioni@teatrotascabile.org

LUGLIO 2024

THÉÂTRE DU SOLEIL: LE JEU MASQUÉ – con Duccio Bellugi Vannuccini

LABORATORIO GRATUITO

Il fine del laboratorio è lo sviluppo dell’immaginario dell’attore attraverso l’uso delle maschere, principalmente del Teatro balinese Topeng e della Commedia dell’Arte.

da lunedì

22
07

a venerdì

26
07

LE JEU MASQUÉ
con Duccio Bellugi Vannuccini

Quando: 10.00 – 17.30
Dove: Monastero del Carmine, via B. Colleoni 21, Bergamo
Evento: Laboratorio

DUCCIO BELLUGI VANNUCCINI
Duccio Bellugi Vannuccini, è attore, regista e scenografo del Théâtre du Soleil.
Si è diplomato alla scuola Marcel Marceau e ha studiato nelle scuole di Pina Bausch, Jacques Lecoq, Etienne Decroux, Annie Fratellini. Dal 1987 lavora con il Théâtre du Soleil di Ariane Mnouchkine partecipando a tutti gli spettacoli realizzati fino ad oggi.
Ha co-realizzato i documentari « Un Soleil à Kaboul » e « Au Bord de la Guerre»
 e tenuto stages e Masterclasses in una ventina di città nel mondo (Italia, Francia, Germania, Norvegia, Marocco, Israele, USA, Brasile, Argentina, Chile…).

IL LABORATORIO NEL DETTAGLIO

Il seminario presenta le basi del lavoro attoriale del celebre Théâtre du Soleil: la Maschera una volta libera di tutti i cliché che spesso l’accompagna, è il veicolo pedagogico per eccellenza per arrivare all’incarnazione del personaggio.
Da questi strumenti si partirà per affrontare il lavoro dell’attore sotto diversi aspetti a partire dall’improvvisazione: l’ascoltare, l’essere nel presente, la coscienza del corpo.
Il corso si divide essenzialmente in due fasi: un lavoro fisico con presa di coscienza ritmica e musicale e un lavoro d’improvvisazione con una ricerca sulla trasformazione fisica.
Per la prima fase è richiesto ai partecipanti di portare oltre ad una tenuta di lavoro comoda, degli strumenti musicali (che si sappiano suonare oppure no).
Per la seconda fase è richiesto di portare di che trasformarsi (vestiti, tessuti, foulards e cuscini per creare dei volumi).

IT · EN · ES